Fissità | Divincolarsi dal pensiero

Madre Mediterranea 2001

Fissità

Rinchiudo la mente
Tra mura estranee
Sottraendomi al tempo
Reo di espropri

Solo il vento
Potrà suggellare
Istanti creativi
Tra salti di gabbiani
Nei nidi dipinti

Il nido opacizza
Dinanzi
Al brivido di vita
Aliena radice
Per esseri infermi
Le cui frane colorate
Sepolgono ossa
Carcasse di strutture
Resistite al tempo

Divoro sconvolta
Rifiutando il movimento

Assurgo la morte
A passaggio obbligato

 

Lycia Mele

© Riproduzione riservata

 


 

XOpera di Edmondo Bacci

 

Il fare

incatena
la possibilità

di esserci

Divincolarsi
dal pensiero
che rende
instabile
l’istante

rende
muti

Carcerati
tra parole

dissonanti

Lycia Mele

© Riproduzione riservata


 

 

2 Replies to “Fissità | Divincolarsi dal pensiero”

    1. Grazie cara! La scrittura è la vita che da un senso al nostro esistere pena il brancolare nel nulla vanificando l’istante 🙂 serenità e luce buona giornata!!Ly

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.