Ombre da “Le città #invisibili” di Italo Calvino /2

#7
Il respiro
avvolge
spazi
ancorati
ricordi
dell’anima

#8
Il presente è
Nel suo
Esser passato
Che l’anima
Percepisce
Nel Disperdere

#9
Umanità
Luogo
Dell’esistere
Tra luci
Che accecano
E Smarriscono

#10
Noi specchi
Di riflessi interrotti
Avvolti ai limiti
Dell’inconsapevole
Esistere

#11
Noi esili
comparse
dell’eterno
mesciare
vino
nei boccali
Divenuti
ebbri
per gustare

vivere

Lycia Mele
© Riproduzione riservata

Paul Chan Prima 2005
Paul Chan
Prima 2005