Costellazioni

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca. Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle. Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano.

Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello che oggi vale ancora poco.

Erri De Luca

L’uomo non è che una canna, la più fragile di tutta la natura; ma è una canna pensante. Non occorre che l’universo intero si armi per annientarlo: un vapore, una goccia d’acqua è sufficiente per ucciderlo.

Ma quand’anche l’universo lo schiacciasse, l’uomo sarebbe pur sempre più nobile di chi lo uccide, dal momento che egli sa di morire e il vantaggio che l’universo ha su di lui; l’universo non sa nulla.

Tutta la nostra dignità sta dunque nel pensiero. E’ in virtù di esso che dobbiamo elevarci, e non nello spazio e nella durata che non sapremmo riempire. Lavoriamo dunque a ben pensare: ecco il principio della morale.

Blaise Pascal

Le cose, noi compresi, sorgono e tramontano grazie all’azione reciproca. Questo fa della relazione, e non della sostanza, la categoria principale dell’essere.
Ne discende un’etica nel senso di reciprocità, per cui prendersi cura dell’altro significa prendersi cura di se stessi, e viceversa. E ne discende una spiritualità che fa dell’amore per il mondo, per ogni singolo frammento di mondo, la principale e imprescindibile manifestazione.

Vito Mancuso


|‘opera visibile nella home é dell‘artista Jean Córdova dalla Serie Labirinti: – Labirinto + Case + Acqua, 2009, olio, pastello e penna su carta intelata, 145,5 x 130 cm. Foto G. Pedroni Courtesy of Jean Córdova