bucavilariadelleattese

delineavi
contoccodalito
il suo volto
affogato
nella M E M O R I A
investitadanottiinsonni
bucavi l’A R I A
delle attese
che celavano
ilsentiredivita

Lycia Mele
© Riproduzione riservata

Opera di Federico Carta
Opera di Federico Carta

Colmare distanza

diverbi
chiosano
l’esistere
tintillano
creando
devianza

su fili
d’erba
seminati
in lumi

è attesa
di nuovi
riflessi
per colmare
distanza

Lycia Mele

© Riproduzione riservata

Opera di Roberto Meloni  Riflessi
Opera di Roberto Meloni
Riflessi

annullare identità

annullare
identità
per fondersi
coscienze

unanimi
si lesinano
riscatti

nel scartare
aspettative
sottratte
a destini

bidoni
di mediocrità
disperdono
rifiuti

ed emerge
la colpa
del non essere
lì accanto

 

Vito Acconci

Opera di Vito Acconci

 © Riproduzione riservata

Greta Buysse

Greta Buysse

Greta Buysse è una fotografa belga. Nei suoi scatti predilige il bianco-nero quasi ad evidenziare, con il chiaro scuro creato, nuove plasticità che rievocano passati e ricordano le sculture del Canova o del grande Rodin.

La donna è il soggetto preferito, inserito in un contesto dove il tempo trasuda anima d’istanti e si percepisce nel contrasto tra gli interni e la bellezza dei corpi femminili ritratti. Queste immagini ammaliano e stupiscono. La compostezza e l’armonia fanno trasparire una bellezza ancora più definita pur risaltando tra oggetti vissuti, muri con crepe talvolta scrostati.

Greta Buysse

Questa foto mi ha ricordato Klimt, una sua rivisitazione di chiaro gusto Liberty. La donna distesa si abbandona alla natura, sembra tendere ad una fusione, adagiata al centro sopra la roccia pronta al sacrificio ma anche alla salvazione della stessa. L’acqua del lago ha una doppia valenza oltre a fecondare e donare la vita, rigenera in una dimensione catartica, purificatrice.
La divinità dell’acqua ed i suoi poteri taumaturgici e di purificazione erano esistenti nelle culture apotropaiche del bacino del mediterraneo.

Greta Buysse In alcune donne fotografate dall’artista intravvedo l’elemento divino. Altre invece, trasudano l’essenza di Eros, quasi in un richiamo che sconvolge i sensi, si nutrono d’oscurità per donare nuove vite.

Lycia Mele

image