spe-ran-za

ai piedi di coscienza ormai lume esausto da timore di perdere si chiede coraggio ci-vi-le si scruta coerenza in antri non-sense afflitta da ego bruciato per false apparenze e noi ai limiti urliamo spe-ran-za saltando estranei ideali per poter vivere den-tro Lycia Mele © Riproduzione riservata

orme del ricordo #pernondimenticare

CURRAGGIA, 28 luglio 1983 cielo veste l’agire umano a Curraghja devota al vento di memoria nel donare occhi all’assenza in fotogrammi sospesi a pensieri si riscoprono passi inceneriti accarezzare salti di coscienze lambite da aliene radici al senso dell’essere ora l’eterno nutre il quotidiano e nuovi significati disegnano orme del ricordo legate ad essenze custode la […]